Cilento, patrimonio Unesco

Il Cilento è una zona della Campania in provincia di Salerno caratterizzata da una natura così impressionante da essere stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Gran parte del territorio del Cilento è protetto, grazie alla costituzione, dal 1991, del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano e con le sue spiagge di sabbia dorata o scura ed acque limpide è certamente una località che non può mancare nel nostro diario di viaggio. Ecco un decalogo per vedere alcune delle spiagge più belle di questa località tutta da scoprire.

Cala Bianca

cala_bianca

La spiaggia di Cala Bianca è forse la più bella d’Italia e spesso regina dell’estate. Il suo nome deriva dal bianco abbagliante dei ciottoli che formano la spiaggia ed è’ una delle località più suggestive della costa di Camerota, raggiungerla in barca sarà il must di una bellissima escursione.

Pollica

A Pollica la spiaggia di Acciaroli non è da meno, è infatti nota anche come la perla del Cilento. Sulla spiaggi è vietato gettare mozziconi di sigaretta ed è stato raggiunto il 78% nella raccolta differenziata. Il vicino porto cittadino è stato recentemente riqualificato.

Punta Licosa

A questa spiaggia è legata la leggenda della sirena Leucosia, che sarebbe stata trasformata in scoglio dopo essersi gettata da una rupe, a causa di un amore non corrisposto. La spiaggia è completamente accessibile anche via terra, ad eccezione di un breve tratto raggiungibile solo via mare.

Trentova

La spiaggia si trova nella baia di Agropoli ed ha ricevuto il riconoscimento di Meraviglia d’Italia, esa prende il nome dal caratteristico scoglio azzurro, quasi bianco, che la ricollega alle leggende omeriche dedicate alle sirene.

Cala degli Infreschi

Si trova a Marina di Camerota, è stata spiaggia più bella d’Italia per il 2014. Le parole non sono sufficienti a descriverla, una visita non può mancare.