C’è un modo nuovo di viaggiare, di conoscere il mondo, di scoprire Paesi lontani. Un modo di viaggiare autentico, per entrare in contatto con popoli e culture diverse e affascinanti, per integrarti profondamente nella natura. Uno stile di viaggio che valorizza e sostiene le realtà locali, molto lontano dai resort a 5 stelle e dai turisti. Un eco-turismo che ti porta a soggiornare nelle guest house, cioè in location tipiche (ed estremamente economiche, ma spesso dotate di tutti i comfort) gestite dagli abitanti del posto: luoghi dove un sorriso è un sorriso autentico e non parte di un contratto o di un pacchetto di viaggio. Luoghi dove trovi vera accoglienza e sincera ospitalità.

Dove il sorriso è autentico e non parte di un pacchetto di viaggio

guest houseoceania.international è un’associazione no-profit e una community che ha lo scopo di promuovere l’eco-turismo cioè questo nuovo stile di viaggiare nella natura e a stretto contatto con culture lontane. Con un duplice obiettivo: 1. sostenere – attraverso l’eco-turismo – le popolazioni e le economie locali (cominciando dai soggiorni in guest house); 2. aiutare tutti a viaggiare perché l’eco-turismo non è solo turismo “eco-logico” ma anche estremamente “eco-nomico”.

eco-logico ed eco-nomico… e il viaggio lo organizzi tu

guest houseoceania.international non è quindi né un tour operator né una agenzia di viaggi. Il nostro compito è fornirti informazioni sulle più belle destinazioni per l’eco-turismo, cioè per una vacanza “eco-logica” ed “eco-nomica”, sostenendo le guest house e le popolazioni locali e tutte quelle altre attività locali connesse e indispensabili per costruire il tuo viaggio. Sì, perché il viaggio lo organizzi e lo costruisci tu, in totale autonomia. Grazie alle tariffe aeree praticate da molte compagnie aeree come Ethaid, Emirates, Qatar, Turkish, Oman, oggi una settimana di “eco-vacanza” incluso il volo costa in media la metà (talvolta anche di meno) di una vacanza “tutto organizzato”. Con un ulteriore vantaggio: non esiste la “settimana fissa” con date prestabilite, puoi restare quanto desideri: 8, 9, 10 giorni… Contrariamente ai viaggi organizzati, infatti, la vacanza in guest house prevede la formula parti e torni quando vuoi: consente cioè di partire e di ritornare quando più ti è comodo. E spesso 2 o 3 giorni in più fanno la differenza. In più pagherai solo i giorni aggiuntivi. La formula “parti e torni quando vuoi” ti consente inoltre di trovare anche il volo più economico, abbinando i prezzi migliori di andata e ritorno.

infradito e costume da bagno… bagagli e problemi lasciali a casa

guest houseUn’eco-vacanza è diversa da una vacanza nei resort o negli hotel e ti raccomandiamo di prendere visione delle differenze prima di fare una scelta e di valutare tutti i pro e contro. Le caratteristiche di un’ecovacanza sono pochi o addirittura niente turisti, niente animazione, ambienti naturali, luoghi e persone autentiche, cucina e tradizioni locali. Una eco-vacanza ti permette di viaggiare leggero e di lasciare a casa tutto: bagaglio e problemi. Infradito, due magliette e due costumi da bagno sono più che sufficienti. Confronta la vacanza in guest house con quella in resort: clicca qui.

Angoli di paradiso che aspettano di essere scoperti

guest houseoceania.international ha dunque elaborato un network di guest house nel mondo, collocate in luoghi splendidi che ti invitiamo a scoprire. Ovviamente, oltre alle guest house che troverai nel network, ve ne sono tantissime altre, che potrai contattare direttamente attraverso i siti internet delle stesse o attraverso i motori di ricerca e i market place. Noi raccogliamo e diamo informazioni su quelle che – in un determinato luogo geografico – a nostro giudizio offrono servizi migliori e vantano peculiarità tali da essere selezionate. Un network dinamico, che cresce e cambia continuamente, grazie ai suggerimenti di tutti i membri della community. A sinistra (e anche nelle mappe) trovi l’intero network con le guest house e tutte le attività connesse. Consultalo e scegli la tua eco-vacanza.

sei pronto per un cast away alle Maldive?

guest houseoceania.international dunque non organizza viaggi, non svolge attività di mediazione o intermediazione. Il nostro compito è dare informazioni. L’organizzazione del viaggio è curata direttamente da te, la commercializzazione del soggiorno e di eventuali servizi connessi è svolta dalle guest house o da eventuali operatori locali (enti o operatori privati) che operano sulla base delle normative vigenti nel Paese ove hanno sede. Le prenotazioni vengono gestite dalle guest house o dagli operatori locali, così come le quotazioni tariffarie e i pagamenti che vengono effettuati alle guest house o agli operatori locali.

Registrati (tutto gratuito) e utilizza le convenzioni

guest houseSe desideri sfruttare le convenzioni che l’associazione ha stipulato con alcuni operatori e con diverse guest house (e altro ancora) a favore dei membri della community, devi semplicemente registrarti al sito: nome, cognome e mail, nient’altro. La registrazione comporta l’iscrizione (ovviamente gratuita e senza alcuna quota associativa) all’associazione e quindi l’accesso alle convenzioni. Utili ad esempio le convenzioni con alcuni diving (che permettono di fare immersioni a prezzi scontati), noleggio di barche, utilizzo di operatori locali per le escursioni: un’escursione organizzata da persone del posto oltre ad essere notevolmente più economica rispetto a quella gestita da un’organizzazione turistica, porta alla scoperta di luoghi, ambienti e realtà autentiche, e offre emozioni completamente diverse.

Importante

guest houseLa regola fondamentale dell’ecoturismo è che il tuo viaggio lo organizzi tu in completa autonomia.

Assistenza – L’organizzazione autonoma del viaggio è ciò che rende differente questo viaggio da quello organizzato da un tour opertor o da una agenzia viaggi. Il viaggio organizzato ti consente di contare sull’assistenza del tour operator a cui potrai rivolgerti per qualsiasi inconveniente. Diversamente, un viaggio organizzato in autonomia non ti dà questa prerogativa.

Operatori – Gli operatori con cui organizzerai il tuo viaggio in autonomia sono operatori del turismo. Chi sono dunque gli operatori con cui avrai a che fare? 1. La compagnia aerea da cui acquisti il biglietto aereo (o agenzia viaggi qualora il biglietto sia acquistato in agenzia); 2. Gli operatori locali che si occupano dei trasporti e delle escursioni, i quali sono responsabili del servizio che svolgono. 3. Le guest house che ti ospiteranno, che sono anch’esse responsabili dei servizi che vengono erogati in relazione al soggiorno.

Ruolo dell’associazione oceania.international – La nostra associazione non è un operatore del turismo: non è un tour operator o una agenzia viaggi. La nostra associazione ha il compito di darti informazioni, raccolte sulla base di esperienze dirette degli associati, o fornite dalle guesthouse e da operatori del turismo, affinché tu possa fare in autonomia le opportune valutazioni sul tuo viaggio secondo la filosofia dell’ecoturismo, e affinché tu possa organizzarlo direttamente, in modo autonomo e senza mediazioni.

Ricorda che le valutazioni sono sempre soggettive: quello che può piacere a qualcuno non piace ad un altro. Documentati bene quindi prima di scegliere quale tipo di vacanza fa per te.

Quando progetti una vacanza hai delle aspettative che sono sempre soggettive. Informati sempre il più possibile. Inoltre tieni conto che possono intervenire fattori imponderabili come il meteo (non sempre c’è il sole 7 giorni su 7), eventi imprevedibili (inconvenienti di varia natura, ad esempio un’avaria ad un impianto in guesthouse che richiede tempi di riparazione diversi da quelli a cui siamo abituati a casa), fattori umani legati alle culture e alle abitudini delle popolazioni locali ecc. Devi quindi tener conto che:

  1. magari sei su un’isola nell’oceano e quindi non sempre è possibile risolvere inconvenienti secondo il principio del “tutto e subito”: su un’isola in mezzo all’oceano non c’è “l’idraulico sotto casa”;
  2. la cultura e le abitudini delle popolazioni locali vanno rispettate anche se possono darti fastidio (ad esempio, il muezzin che chiama i fedeli alla preghiera all’alba);
  3. sei in vacanza, quindi “take it easy”: questo non significa che non devi chiedere e segnalare alla guesthouse o all’operatore locale ogni tua necessità, anzi… e sicuramente faranno di tutto per accontentarti, compatibilmente con la situazione e con il tipo di richiesta;
  4. ricorda che l’associazione non è proprietaria delle guesthouse, quindi non può fare nulla per risolvere eventuali inconvenienti durante il tuo soggiorno: segnala quindi le tue esigenze direttamente alla guesthouse durante la vacanza e qualora tu voglia fornirci un feedback al tuo ritorno, sarà nostra cura condividerlo subito con tutta la community;
  5. ricorda che il luogo che scegli più è lontano dai canali turistici tradizionali, sperduto, genuino e incontaminato, più sarà difficile risolvere eventuali inconvenienti perché ci sono limiti geografici, distanze e difficoltà oggettive: non puoi pretendere di stare su un’isola deserta e avere tutti i comfort di una capitale.

Imprevisti e inconvenienti – In un viaggio ci possono essere imprevisti e inconvenienti, che dovrai segnalare agli operatori del turismo (compagnie aeree, guesthouse, operatori locali) affinché intervengano per risolverli. Per la risoluzione di eventuali problematiche è dunque fondamentale che tu ti rivolga direttamente agli operatori locali e alle guesthouse stesse.

Quindi nel caso di eventuali imprevisti (ad esempio ritardi dei voli, perdita di coincidenze, cancellazione di servizi, disservizi di varia natura durante il soggiorno, problematiche meteo, inconvenienti vari ecc) ti dovrai rivolgere direttamente a questi soggetti che sono i fornitori dei servizi da te acquistati. Le compagnie aeree, all’atto di emissione di un biglietto aereo, stipulano un contratto di viaggio le cui condizioni sono specificate dalla compagnia stessa, ed è possibile stipulare assicurazioni sul viaggio (di solito proposte dalla compagnia stessa). Nelle guesthouse, invece, dove l’ambiente è molto più friendly e dove tu sei considerato un autentico ospite, chiedi senza problemi e segnala le tue necessità: nei limiti del possibile (e ovviamente della natura della richiesta) verrai soddisfatto. Ricorda sempre che magari ti trovi su una piccola isola in mezzo all’oceano, quindi il “tutto e subito” spesso non è possibile. Ci sono limiti geografici che, come dicevamo, vanno sempre tenuti presente. Talvolta la risoluzione di alcuni inconvenienti richiede tempi diversi da quelli a cui siamo abituati.

Meteo e umore – La pioggia non aiuta di certo l’umore, ma se piove non ci si può fare niente. Prima di prenotare la tua vacanza, documentati sui periodi dell’anno in cui si presuppone di trovare le migliori condizioni climatiche e tieni conto che si tratta sempre di indicazioni teoriche, perché il clima globale ha ormai subito tali e tanti cambiamenti da rendere impossibili previsioni climatiche certe.

Ricorda il nostro motto: viaggiare per essere liberi.

saraSara Negrato, team and community leader