A nostro giudizio uno dei tratti costieri più belli dell’immensa Indonesia è quello di Gili Air, una delle isole Gili, nella provincia indonesiana di Nusa Tenggara Occidentale, a nord ovest della costa di Lombok. Le recensioni sono tutte molto positive, eccetto quelle di chi è abituato agli hotel 5 stelle.

asia-1807538_1280

Un soggiorno a Gili Air prelude però ad una serie di escursioni o di tappe del viaggio in Indonesia nelle altre due isole dell’arcipelago, cioè Gili Trawangan e Gili Meno.
Descrivere questo angolo di Indonesia è complicato: immaginate una natura autentica, spiagge candide non ancora contaminate dal turismo all inclusive, stradine sterrate senza auto né motorini e un Islam moderato e tollerante: “Ecco le Gili, tre isolette con una delle più belle barriere coralline dell’Indonesia, raggiungibili da Bali in un paio d’ore di traghetto. “Di isole così, nel totale rispetto della natura, ne sono rimaste poche – annotava il Corriere della Sera nella sua rubrica “Viaggi” – . Quella più grande, Trawangan, chiamata anche new Ibiza per la sua atmosfera un po’ fricchettona, offre soluzioni per tutte le tasche. Dal cottage spartano per una vacanza da sub a soluzioni più confortevoli, ma con un ottimo rapporto qualità-prezzo, per chi non vuole rinunciare alle comodità: ville fra cocotier e profumati frangipani e resort fronte mare. Tanto è vero che, se fino a qualche anno fa era frequentata per lo più da surfisti australiani dai muscoli scolpiti e dagli hippy dei moon parties, ora sta conquistando anche i Robinson Crusoe dei tempi globali. Che vogliono staccare la spina col mondo, restando però attaccati al wi-fi di alberghi e internet café”.
sunset-1337686_1920

Trawangan è un’isola da esplorare a piedi: da nord, dove c’è una profonda lingua di sabbia corallina bianca davanti alla quale vi sono i migliori punti per fare snorkeling, a Sunset Point per godersi un tramonto indimenticabile con vista sul Monte Rinjani, il vulcano di Lombok. Chi cerca un profondo e assoluto contatto con la natura deve invece fermarsi a Gili Meno, a un quarto d’ora di barca da Trawangan. Ci si arriva in traghetto che parte ogni mattina, oppure ci si affida a un pescatore per potersi fermare dove e quando si vuole. In meno di un’ora di cammino si completa il periplo dell’isola e si raggiunge il laghetto Segara Anak (il figlio del mare). Meno offre acque trasparentissime e fondali corallini strepitosi fra cui il Bounty Wreck, dove riposa un vecchio relitto e l’Eden Reef, regno dei cavallucci marini. Ed eccoci finalmente a Gili Air, la più piccola e la più vicina a Lombok. Snorkelling tra barracuda e tartarughe, e naturalmente insieme a tutti i pesci della barriera. Attenzione ovviamente alle maree, perché quando è bassa emergono i coralli.


aziliaZa Zil Guest House

In questo angolo di paradiso, immersi in un Islam moderato, caratterizzato da quell’autentico spirito di accoglienza e di gentilezza orientale, a nostro giudizio la guest house migliore è aZa Zil Bungalows, a 3 minuti a piedi dalla spiaggia, che in autentico stile e spirito indonesiano offre sistemazioni essenziali immerse in giardini tropicali. La struttura organizza su richiesta attività di snorkelling, diving e pesca, serve tè, caffè e acqua potabile senza limiti 24 ore su 24. L’aZa Zil Bungalows dispone di camere climatizzate, con mobili in legno, terrazzo privato affacciato sul verde, bagno privato con doccia e set di cortesia, più servizi di lavanderia, navetta aeroportuale e trasporto in motoscafo, bici e cassaforte. La guest house dista dieci minuti a piedi dal porto di Gili Air, e due ore di motoscafo dal porto di Padang Bai, isola di Bali. Tariffe medie: 10/15 euro a persona al giorno.