oceania.international sostiene la ricerca medica e scientifica: collabora con la Fondazione Iseni e gli Istituti di Ricovero e Cura Gruppo Iseni Sanità, di Lonate Pozzolo / Malpensa Airport. In particolare sostiene le attività di screening sul territorio per la prevenzione, attraverso la diagnosi precoce, del tumore al polmone nonché la ricerca in campo cardiovascolare (non dimentichiamo che le patologie cardiache sono la prima causa di morte). oceania.international ha realizzato insieme alla Fondazione Iseni il progetto “Un cucciolo per i cardiopatici” ovvero l’assegnazione di un cucciolo abbandonato e in cerca di casa a chi soffre di cuore, in quanto la ricerca medica ha confermato con dati statistici alla mano che la presenza di un cane allunga di ben 4 volte la vita dei malati.


oceania.international sostiene l’alternanza scuola-lavoro, ovvero contribuisce a soddisfare l’obbligo legale di tirocinio per i ragazzi della scuola superiore, come disposto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca. L’associazione ha dunque sottoscritto una partnership con il Liceo Linguistico Piero Chiara di Gallarate, scuola paritaria caratterizzata da una formazione linguistica di altissimo livello, e con Ateneo Group, l’ente gestore della scuola per decreto del Ministero dell’Istruzione (l’Istituto è legalmente riconosciuto dal 1988 ed è istituto paritario – DM 812 09/09/2009 e DM 29/12/2000). A giugno l’associazione oceania.international assorbirà, con uno stage formativo di 2 settimane, i ragazzi di terza e quarta liceo, sviluppando con loro e per loro un programma didattico di alto standing, in particolare: i social network come strumenti di informazione professionale (e non inutili perdite di tempo), il turismo alternativo e l’ecoturismo come modelli economici per il futuro. I ragazzi del liceo linguistico apprenderanno tecniche e metodologie per operare professionalmente in questi due settori (social media ed ecoturismo / turismo alternativo) e svolgeranno attività professionali connesse.


oceania.international è editore della testata giornalistica Punti di Fuga – registrazione Tribunale di Busto Arsizio n. 397/2017-1 dell’8 febbraio 2017 e promuove l’informazione per la tutela dell’ambiente, degli ecosistemi, della natura, del turismo green e del turismo ecosostenibile.